GAL Terre dell’Etna e dell’Alcantara

Descrizione del processo di associazione della comunità locale all’elaborazione della strategia

Coinvolgimento delle comunità locali

 

Uno dei tratti più qualificanti dell’attività svolta fino ad ora dal GAL Terre dell’Etna e dell’Alcantara

è stato quello relativo alle modalità di coinvolgimento delle comunità locali, al fine di informare i

soggetti potenzialmente interessati in merito alle caratteristiche della Strategia di Sviluppo Locale ed

alle sue potenziali ricadute. L’animazione è di fatto iniziata nei primi mesi del 2016, con una serie

incontri istituzionali che hanno avuto come obiettivo quello di presentare ai rappresentanti delle

Istituzioni locali dell’area GAL, le direttrici della nuova programmazione regionale 2014-2020,

ricevendo un primo riscontro in termini di esigenze del territorio e priorità di intervento, poi

manifestatesi nella scelta dei seguenti ambiti tematici di intervento per l’elaborazione della Strategia

di Sviluppo Locale di competenza dei GAL per la programmazione 2014-2020

Gli strumenti utilizzati per la pubblicizzazione della nuova programmazione, sono dunque stati i

seguenti:

  • Contatti diretti telefonici mirati: per la maggior parte degli incontri, si sono attivati

contatti diretti telefonici mirati con associazioni di categoria, associazioni private, Sindaci,

Assessori, Unioni dei Comuni ecc. A ciascuno di essi è stato poi richiesto di procedere

alla diffusione delle informazioni per vie interne all’organizzazione. Le

categorie/organizzazioni contattate hanno provveduto a garantire tramite i propri canali

interni la massima diffusione presso gli associati/iscritti/aderenti, in modo da raggiungere

capillarmente quante più persone possibile.

  • Attraverso una mailing list sono stati invitati i potenziali portatori di interessi collettivi

presenti sul territorio ad aderire al partenariato del GAL; sono stati ovviamente inviatati i

partner della precedente programmazione ed inoltre altri nuovi attori che possono

apportare un qualificato e competente contributo alla realizzazione della nuova strategia.

In totale la mail list contiene

  • Forum telematico. Al Forum si accede attraverso Sito internet ufficiale

(www.galetnaalcantara.it) nel quale è stata allestita un apposita sezione dal titolo “PSR

Sicilia 2014/2020 – accedi al Forum” , in cui il visitatore, ha potuto accedere contribuire

al dibattito sulle priorità da sfruttare nella nuova programmazione, ma anche all’analisi

SWAT (punti di debolezza, punti di forza, minacce, priorità). Ha potuto inoltre proporre

spunti, idee e progetti per la nuova programmazione. Inoltre, la pagina social permette

anche di scaricare e compilare l’avviso di manifestazione di interesse inerente la raccolta

delle schede progettuali propedeutiche alla programmazione della Strategia di Sviluppo

Locale Leader 2014-2020.

  • Pagina Facebook dedicata “Gal Terre dell’Etna e dell’Alcantara- PSR 2014 2020”:

strumento utilizzato considerando la sempre maggior importanza attribuita all’utilizzo dei

social e alla condivisione delle informazioni in essi veicolate. Anche all’interno di tale

pagina, tutti gli incontri pubblici sono stati propagandati e documentati, sia prima che

dopo, allegando locandine e foto degli incontri. Inoltre, la pagina Facebook è stata

utilizzata non solo per fornire comunicazioni inerenti gli incontri con la comunità locale

per la definizione della SSL, ma anche per illustrare altre iniziative ed altre informazioni

tecniche, come i diversi post riguardanti l’avviso di manifestazione di interesse inerente

l’invito alla compilazione e al successivo invio della stessa presso i recapiti del GAL.

Con il supporto degli strumenti di pubblicizzazione ed informazione precedentemente elencati, si è

provveduto all’organizzazione di incontri pubblici, aperti alla cittadinanza, presso i Comuni al

fine di informare gli enti locali, le associazioni, le imprese e la popolazione locale in merito a quali

fossero le tematiche che contribuiscono alla definizione della Strategia di Sviluppo Locale di tipo

partecipativo specifica Leader nell’ambito del Piano Regionale di Sviluppo Rurale della Regione

Sicilia per il proprio territorio di competenza. Notoriamente la pagina facebook raggiunge più

velocemente ed è maggiormente e capillarmente diffusa, anche perché visibile anche con

smartphone non di ultima generazione, come mostrato nei report sottostante.

Gli incontri pubblici avvenuti sul territorio, sono stati 18, ed hanno avuto luogo dal 04/03/2016 con

il primo incontro in programma a Mascali (sala consiliare) riservato ai Sindaci del GAL avente

come oggetto “La Programmazione 2014-2020 e il Nuovo PAL”, al 24/06/2016 con l’incontro,

presso la sede comunale di Zafferana Etnea, in occasione della Firma dell’Accordo di partenariato,

per la presentazione ufficiale del partenariato e del territorio e della strategia individuata. Sono stati

inoltre realizzati 6 tavoli tecnici per tradurre gli ambiti tematici in obiettivi e individuare azioni di

intervento.

I comuni interessati dagli incontri, elencati in ordine di progressivo di data, sono stati: Mascali,

Randazzo, Milo, Randazzo, Santa Venerina, Piedimonte Etneo, Fiumefreddo di Sicilia, Motta

Camastra (Comune di nuovo ingresso nel GAL), Nicolosi e Zafferana Etnea.

Per la definizione della Strategia di Sviluppo Locale in particolar modo è stato lanciato un Forum

dalla home page del sito istituzionale del GAL.

http://www.galetnaalcantara.it/gal/

Tale strumento consentiva di interagire direttamente o di scaricare la scheda di adesione al

Partenariato del GAL ed una scheda di presentazione proposte da consegnare o inviare al GAL.

Nello specifico, si è trattato di una scheda finalizzata alla raccolta delle informazioni fondamentali

allo scopo, tra cui quelle inerenti la selezione degli ambiti tematici dell’intervento, il contenuto

della proposta progettuale, la previsione complessiva di spesa e la durata.

Tali proposte sono state conservate ed ordinate in un elenco a disposizione dell’Ufficio per la

definizione della strategia e messi in comune alle varie occasioni di incontro organizzati.

I contributi, principalmente forniti verbalmente agli incontri ed ai workshop sono stati

principalmente utilizzati per la scelta della strategia generale che il GAL ha scelto di adottare per la

programmazione 2014-2020. In particolare sono stati forniti contributi dai Consorzi di tutela delle

produzioni di qualità presenti sul territorio ed aderenti al partenariato, dagli numerosi

Amministratori dei comuni soci del GAL, dai Parchi (Parco dell’Etna e dell’Alcantara) da diverse

Associazioni che si occupano di turismo e promozione territoriale, sociale Partner del GAL. Tali

contributi (alcuni dei quali molto dettagliati ed esaustivi, altri sommari ma interessanti), oltre ad

essere condivisi agli incontri pubblici con tutta la platea partecipante sono stati, come

precedentemente detto, raccolti per temi e forniti ai tavoli tecnici tematici che li hanno elaborati e

resi proposte operative per la redazione del PAL.